LA STORIA DELLA LIBERTAS LIVORNO

Condividi su

1 NOVEMBRE 1947

Data di fondazione della Polisportiva Libertas Livorno. I colori della maglia sono il vinato con striscia bianca e scudo sul petto.

1948

Arriva subito il primo successo: la formazione Allievi vince il titolo regionale per poi classificarsi al 3° posto alle finali nazionali.

1951

Altro successo della formazione allievi che conquista, per la seconda volta, il titolo regionale. La neonata squadra femminile, lasciata in eredità dal Cral Anic, vince il campionato di Promozione guadagnando l’accesso alla Serie C.

1952

Terzo successo per la formazione allievi nel campionato regionale. La neonata squadra Senior vince il campionato di Prima Divisione conquistando la promozione in Serie C.

1952/53

La prima squadra maschile si comporta egregiamente al primo anno di Serie C. La formazione femminile vince il campionato di Serie guadagnando l’accesso alla Serie B.

1953/54

La prima squadra maschiale disputa un ottimo campionato di Serie C fallendo di poco la promozione in B che avverrà nel corso dell’estate del 1954 grazie alla fusione con l’US Livorno. La formazione allievi vince regolarmente il titolo toscano. La squadra Juniores conquista il 6° posto alle finali nazionali. Le ragazze raggiungono uno storico secondo posto in Serie B.

1954/55

2° posto in Serie B. Nascono le leve cestistiche

1955/56

4° posto in Seconda Categoria (Serie A). La squadra degli juniores guadagna il 3° posto alle finali nazionali. L’attività femminile finisce.

1956/57

Raggiunto il 3° posto in Seconda Categoria (Serie A). La squadra degli juniores si classifica al 2° posto alle finali nazionali.

1957/58

10° posto in Seconda Categoria (Serie A) e retrocede in Serie B ma verrà ripescata. La squadra juniores si aggiudica il 3° posto alle finali nazionali.

1958/59

Vince il campionato di Seconda Categoria (Serie A) e raggiunge la Prima Serie (Elette). La squadra juniores riconquista il 3° posto alle finali nazionali.

1959/60

9° posto nella Prima Serie (Elette). La squadra juniores conquista il 2° posto alle finali nazionali.

1960/61

7° posto nella Prima Serie (Elette). La squadra degli juniores conquista il 2° posto alle finali nazionali.

1961/62

9° posto della Prima Serie (Elette). La squadra degli juniores conquista il 2° posto alle finali nazionali.

1962/63

8° posto nella Prima Serie (Elette)

1963/64

6° posto nella Prima Serie (Elette)

1964/65

11° posto nella Prima Serie (Elette) Dopo la riforma dei campionato retrocede in Serie B. La squadra allievi conquista il TRICOLORE.

1965/66

1° posto in Serie B. Dopo gli spareggi per la promozione, si classifica seconda e viene promossa in Serie A.

1966/67

10° posto in Serie A. Arriva il primo sponsor nella storia della Libertas: si chiamerà FARGAS per 3 anni.

1967/68

12° posto in Serie A (FARGAS). Retrocede in Serie B. La squadra degli juniores conquista il suo secondo TRICOLORE.

1968/69

Raggiunto il 3° posto in Serie B

1969/70

1° posto in Serie B, accede alla Serie A.

1970/71

12° posto in Serie A. Dopo gli spareggi per la salvezza, retrocede in Serie B.

1971/72

3° posto in Serie B.

1972/73

7° posto in Serie B.

1973/74

6° posto in Serie B.

1974/75

2° posto nella Poule A2 del campionato di Serie B. Nuovo sponsor BARCAS e nuovi colori: bianco-blu.

1975/76

2° posto nella Poule A2 del campionato di Serie B (BARCAS). Arriva il 3° posto negli spareggi per la promozione.

1976/77

4° posto nella prima fase del campionato di Serie B (BARCAS). 3° posto nella Poule A2.

1977/78

1° posto nella prima fase del campionato di Serie B (BARCAS). 6° posto nella Poule A2.

1978/79

3° posto nella prima fase del campionato di Serie B (BARCAS). 4° posto nella Poule A2.

1979/80

6° posto nella Poule A2 del campionato di Serie B.

1980/81

1° posto nella Poule A2 del campionato di Serie B. Viene promossa in Serie A2 dopo i plauyoffs.

1981/82

4° posto in Serie A2. Promossa in Serie A1. Eliminata agli Ottavi di finale dei playoffs. La squadra propaganda conquista il TRICOLORE.

1982/83

9° posto in Serie A1. La PERONI è il nuovo sponsor.

1983/84

5° posto in Serie A1 (ANALCOLICA PERONI). Eliminata ai Quarti di finale dei playoffs. La squadra ragazzi conquista il TRICOLORE.

1984/85

13° posto in Serie A1 (BIRRA PERONI). Retrocessa in Serie A2. Eliminata ai Quarti di finale di Coppa Korac.

1985/86

1° posto in Serie A2. Viene promossa in Serie A1. Lo sponsor per questa stagione è CORTAN. Eliminata agli Ottavi di finale dei playoffs.

1986/87

7° posto in Serie A1. Eliminata agli Ottavi di finale dei playoffs. Arriva anche il nuovo sponsor: BOSTON ENICHEM. Cambiano anche i colori sociali che diventano il GIALLO ed il BLU. La squadra dei Ragazzi conquista il suo SECONDO TRICOLORE.

1987/88

7° posto in Serie A1. La denominazione cambia da BOSTON ENICHEM a ENICHEM. La squadra allievi conquista il TRICOLORE.

1988/89

2° posto in Serie A1 (ENICHEM). Sconfitta dopo 5 partite nella FINALE SCUDETTO contro la Philips Milano.

1989/90

6° posto in Serie A1. La denominazione cambia da ENICHEM a ENIMONT. Elimanata agli Ottavi di finale dei playoffs. Eliminata ai Quarti di finale di Coppa Korac dalla Juventud Badalona.

1990/91

Campionato disastroso. 9° posto in Serie A1. La squadra viene eliminata agli Ottavi di finale dei playoffs. Nell’estate del 1991 avviene la fusione con la PALLACANESTRO LIVORNO. Arriva una nuova dirigenza. La società che nasce dalla fusione decide di chiamarsi ancora LIBERTAS ma non sarà mai più quella del passato.

1991/92

Arriva il 10° posto in Serie A1. Il nuovo abbinamento della LIBERTAS PALLACANESTRO LIVORNO è BAKER RUM. Cambiano anche i colori sociali che da gialloblu diventano bianco, azzurro e amaranto. Viene eliminata agli Ottavi di finale dei playoffs.

1992/93

9° posto in Serie A1 (BAKER RUM). Viene eliminata agli Ottavi di finale dei playoffs.

1993/94

14° posto in Serie A1 (BAKER RUM). Retrocessa in Serie A2 dopo i playout. La società viene cancellata dalla cartina della pallacanestro italiana nell’estate del 1994 per aver presentato una falsa fidejussione. Spariscono, in pochi secondi, 47 anni di gloriosa storia cestistica livornese.

shares