I LIBRI SULLA PALLACANESTRO LIVORNESE

Condividi su

TITOLO: “C’ERA UNA VOLTA IL DERBY”

ANNO DI PUBBLICAZIONE: 1996

AUTORI: ANDREA TICCIATI E BRUNO DAMARI

Un libro storico e di grandissimo valore. Un viaggio nella storia di un movimento cestistico che ha visto alti e bassi ma ha dato grandi soddisfazioni. Il volume parte dalle primissime partita negli anni’30 ed arriva fino al 1996. Viene raccontato come nasce il movimento cestistico livornese con i primissimi derby sugli stabilimenti balneari cittadini. I primi successi delle squadra labroniche, la nascite delle società storiche, Libertas e Pallacanestro Livorno, i “memorabili” di queste due società, la crescita di un’unica grande passione cittadina, l’importanza della pallacanestro femminile, i grandi campioni e le grandi campionesse, i momenti clou con l’arrivo degli anni ’80 (i mitici Eighties) e la crescita della sana rivalità cittadina, la storica finale scudetto, la fusione tra le due società storiche (Libertas e Pallacanestro Livorno), la debacle di un intero movimento e la sua faticosa rinascita.

Un libro che porta i veri appassionati di questo sport a momento indimenticabili con l’auspicio di rivederli e riviverli in un futuro, speriamo, prossimo.


TITOLO: “LIBERTAS LIVORNO – 40 ANNI DI CANESTRI”

ANNO DI PUBBLICAZIONE: 1988

AUTORE POLISPORTIVA LIBERTAS LIVORNO

Il libro parla della gloriosa storia di una delle due storiche società livornesi: la Libertas Livorno. Nel volume scrivono importanti firme del giornalismo nazionale e locale, di allora ed oggi. A firmare i capitoli sono: Dario Colombo, Gianni Decleva, Oscar Eleni, Aldo Giordani, Lorenzo Gremigni, Tullio Lauro, Renzo Marmugi, Ugo Piero, Vinicio Saltini e Zelio Zucchi.

Toccante e commovente la presentazione di Enrico Vinci, figura di spicco della pallacanestro nazionale, allora presidente della Federazione Italiana Pallacanestro che, non solo ricorda l’importanza della Libertas, ma ricorda l’importanza che la pallacanestro livornese occupa a livello nazionale compreso l’altra società di allora la Pallacanestro Livorno.

Un libro che per il popolo gialloblù è diventato un vero e proprio cimelio.


TITOLO: “ALESSANDRO FANTOZZI – 1O E LODE”

ANNO DI PUBBLICAZIONE: 1997

AUTORE: EUSTACHIO FONTANA

Il libro racconta la carriera di uno dei grandi campioni che è uscito da quella “fucina” di giocatori che era Livorno: Alessandro Fantozzi.

La biografia è stata realizzata dallo scrittore Eustachio Fontana in modo semplice e scritto in maniera eccelsa e racconta tutta la carriera, dai primi passi alla palestra del Gymnasium fino al ritorno nel Don Bosco nel 1996, passando dalle avventure di Roma, Reggio Emilia e Reggio Calabria.

Il libro è uscito nel 1997 quindi manca una parte della carriera di Alessandro Fantozzi, quella di Capo d’Orlando, del ritiro e della sua nuova carriera da allenatore.


TITOLO: “ALMANACCO DEL BASKET LIVORNESE ’87”

ANNO DI PUBBLICAZIONE: 1987

AUTORI: LORENZO GREMIGNI, CLAUDIO LIMARDI, LUCIANO DE MAJO E FRANCESCO PARDUCCI

E’ un volume quasi simile a “C’era una volta il derby…”. L’uniche due differenze che ad una prima lettura escono fuori sono quelle che questo almanacco è stato scritto dieci anni prima rispetto a quello precedentemente citato e che parte dai campionati del secondo dopoguerra (1946/47).

Scritto da importanti giornalisti quali Lorenzo Gremigni, Claudio Limardi, Luciano De Majo e Francesco Parducci., è uno dei pochi almanacchi, se non l’unico, che parla della pallacanestro livornese portando alla conoscenza di tutti la gloriosa storia del movimento cestistico labronico.

Un almanacco che, sulle librerie degli appassionati livornesi di questo sport, non può assolutamente mancare.


TITOLO: “ROMANZO A SPICCHI – LIVORNO, IL MARE, IL BASKET”

ANNO DI PUBBLICAZIONE: 2016

AUTORI: ALESSANDRO CIRINEI, MASSIMO GATTO

E’ un vero e proprio romanzo storico che narra la storia del basket contestualizzata nelle vicende che hanno caratterizzato la nostra città. Il protagonista è un tifoso, uno dei tanti innamorati di questo sport. Appena quindicenne, si appassiona al basket e, nell’immediato dopo guerra, dopo essere stato sfollato assieme al padre, inizia a frequentare i campetti ancora pieni di calcinacci. Una lunga storia d’amore tra la città e la palla a spicchi in cui si raccontano tutti i campionati di pallacanestro dal 1945 fino ad oggi.

C’è totale “par condicio” tra PL e Libertas, nessuna rivalità perché il vecchio tifoso vede nascere entrambe le società e non riesce a propendere ne per l’una e ne per l’altra. Alessandro Cirinei ha deciso di scrivere questo libro motivato da un folto gruppo di amici con cui, a 46 anni suonati, continua a giocare ignorando gli acciacchi. Lo scopo era quello di ricreare l’atmosfera che si respirava quando ancora si giocava al “campo dei Pallini” o in quello all’aperto di Via Micali.

L’ascesa della mitica Fargas di Baroncini, Chirico, Raffaele e Guantini che conquistò la serie A producendo talenti poi esportati in piazze prestigiose come Cosmelli, Villetti, Vatteroni, Nesti e tanti altri. Poi gli anni ’70 e le battaglie del Toncelli e della Barcas, i meravigliosi anni ’80 e il lento declino culminato nella scellerata fusione voluta da Querci.

Per scrivere il libro Cirinei ha avuto il supporto di Massimo Gatto, figlio del grande Silvio, uno dei padri del basket di casa nostra. Non solo, per poter ricostruire aneddoti e curiosità l’autore ha intervistato molti dei protagonisti: Stelio Posar, Mauro Baroncini, Mauro Volpi, Nedo Filoni, Alessandro Fantozzi, Alberto Bucci, Paolo Cianfrini, Matteo Lanza, Claudio Bonaccorsi sono solo alcuni dei personaggi che hanno fornito preziose informazioni. “Il mio obiettivo era quello di aiutare a non dimenticare anche chi si è prodigato per fare in modo che il basket livornese crescesse – afferma Cirinei – personaggi come Sandrino Lomi, Alfredo Damiani, Umberto Foresi e Gilberto Boris solo per fare un esempio. Volevo dipingere un quadro che rappresentasse i derby anni ’70 al Pala Cosmelli, gli scherzi negli spogliatoi, la sudata promozione del Leone Mare, la terribile finale scudetto dell’89. Non sono uno scrittore ma spero di esserci riuscito…”

E’ possibile anche acquistare il libro cliccando sul seguente link:

https://www.amazon.it/Romanzo-spicchi-Alessandro-Cirinei/dp/8864386068/ref=sr_1_1?__mk_it_IT=%C3%85M%C3%85%C5%BD%C3%95%C3%91&dchild=1&keywords=romanzo+a+spicchi&qid=1611743409&sr=8-1

shares