PARLA IL CAPITANO DELLA LIBERTAS LIVORNO 1947 FRANCESCO FORTI DOPO I SINTOMI COVID-19

Il capitano della Libertas Livorno 1947 Francesco Forti si confessa dopo i sintomi del Covid-19.

Francesco anzitutto come stai?

Bene, sto molto meglio, alla fine ho avuto sintomi per 3 giorni con febbre molto alta e forti dolori, ma ad oggi, a parte non sentire odori e sapori sto bene.

Il COVID-19 sta condizionando non solo le nostre vite, ma anche la pallacanestro e il campionato: come vivi questo periodo così difficile?

Questo è un momento difficile a livello mondiale, tutti i giorni sentiamo parlare di aziende che chiudono, persone che rimangono senza lavoro e la pallacanestro sicuramente non fa eccezione!

Vivere questo periodo non è semplice, a maggior ragione quando sei recluso in casa per quasi un mese anche perché quando accendi la televisione o leggi i siti di pallacanestro le notizie sono sempre molto parziali.

La nostra fortuna e’ quella di avere dalla nostra parte una società solida che in questo momento sta facendo il massimo che può fare per farci stare sereni e farci fare il nostro lavoro nei migliori dei modi e questo al giorno d’oggi non e’ così scontato e posso dirlo perché ho dei feedback da giocatori di altre società.

Per un giocatore di pallacanestro dopo quello che abbiamo passato l’anno scorso non è mai semplice scendere in campo per allenarsi sapendo che intorno brancolano un sacco di incertezze, campionati rinviati e via discorrendo, quindi voglio ringraziare la società per la vicinanza e la serenità trasmessa alla squadra.

La squadra c’è, ma tanto dipenderà ovviamente dalla eventuali assenze, quale potrebbe essere il segreto per disputare un buon campionato?

Il mese  e mezzo che abbiamo appena trascorso ha visto la squadra disputare 3 partite di super coppa di cui solo una al completo e due senza ben 4 giocatori, disputando allenamenti spesso in 6-7 persone e questo sicuramente non ha giovato alle prestazioni.

La pandemia ha colpito e a mio modo di vedere colpirà tutti chi più chi meno, quindi reputo che il segreto per fare bene in questo campionato sarà avere un po’ di fortuna dal punto di vista contagi dalla nostra parte e il saper reagire e mantenere bene a mente il nostro obiettivo che ci siamo prefissati all interno dello spogliatoio tutto noi.

Questo è un gruppo di persone fantastiche e sono sicuro che ci faremo trovare pronti per fare bene sin da subito!
Usciremo sicuramente tutti più forti da questo momento!

Non vediamo l’ora di rivedere in campo il nostro Capitano! Quando ti manca la pallacanestro?

La pallacanestro e’ tutto per me, e poter giocare per la mia città e per i miei colori per me non ha prezzo. Stare fermo un mese dopo aver fatto 2 mesi di preparazione sicuramente non mi rende felice, ma ho cercato di essere in tutti modi presente con la squadra.

Vi racconto questo episodio buffo: dopo aver visto le partite contro Cecina e contro San Miniato al computer insieme a Salvadori via telefono ho dovuto fare la doccia entrambe le volte da quanto avevo sudato dalla tensione (la mia ragazza può confermare)!!

Seriamente però Il Covid non è uno scherzo e tutti noi dobbiamo prendere le misure adeguate per combatterlo, io mi auguro di tornare il prima possibile dai miei compagni e dal mio allenatore perché tutto insieme abbiamo un campionato alle porte e degli obiettivi importanti da raggiunge TUTTI INSIEME!

Fonte: Libertas Livorno 1947